Cima di Nasta (m. 3108) da Pian della Casa del Re

  • Località di partenza: Valdieri – Pian della Casa del Re
  • Quota di partenza: 1743 m
  • Dislivello: 1370 m
  • Tempo di percorrenza: 7 h 00′
  • Difficoltà: F

E’ costituita da tre sommità principali allineate su una cresta lunga un centinaio di metri. E’ ritenuta a ragione una delle piu’ belle montagne delle Alpi Marittime, con panoramica veduta su Argentera, Madre di Dio, Gelàs, Fremamorta, Perfouns, Malinvern, Matto, fino al Monviso e dalla parte opposta fino alla Costa Azzurra.

La Nasta vista dal Rifugio Remondino

La Nasta vista dal Rifugio Remondino

Accesso stradale: Da Cuneo, si segue per Borgo S. Dalmazzo, quindi si risale la valle Gesso; oltrepassato Valdieri, si lascia a sinistra la diramazione per Entracque e si continua fino a Terme di Valdieri (1368 m). Superato il ponte sul torrente Gesso dietro allo stabilimento termale si svolta a sinistra seguendo le indicazioni per il Gias delle Mosche (1591 m) e proseguendo poi sulla dissestata sterrata fino al Pian della Casa del Re (m. 1743).

Lasciata l’auto, si incontra sulla sinistra, l’evidente sentiero per il Rifugio Remondino (segnavia N11) ed il Colle del Mercantour. Il sentiero si mantiene inizialmente  quasi parallelo alla rotabile ex-militare, quindi al corso del torrente. Mantenendosi sul sentiero principale si incomincia una ripida risalita a stretti tornanti lungo un costone roccioso; faticosi tratti scalinati conducono alla passerella che attraversa il torrente proveniente dal Vallone dell’Assedras. Ancora alcuni tornanti e si raggiunge il bivio, sulla destra, per il Colle del Mercantour (segnavia N12). Trascurata la diramazione, una svolta decisa verso N porta a riattraversare il rio, per poi proseguire con lunghi tornanti. Un traverso conduce al canale subito a valle del rifugio, risalito con svariati ripidi tornantini. Superata, alla base di alcune rocce, una conchetta detritica, si percorre l’ultima ripida salita a gradoni, lasciando a sinistra la traccia per la traversata al Rifugio Bozano (segnavia N14). Risalendo ancora pochi metri si arriva al Rifugio Remondino (m. 2465).

Dal Rifugio si risale la pietraia di fronte all’ingresso principale, seguendo le numerose tracce (Segnavia ed ometti). Si superano successivamente una serie di ripidi tornantini, raggiungendo la base della bastionata, da superare da sinistra a destra risalendo roccette, brevi canalini, tratti detritici e successivamente una serie di semplici placconate rocciose. Si raggiunge in circa 45 minuti un bivio su un ripiano detritico, dove si tralascia la traccia di destra (diretta al Colle di Brocan), per proseguire a sinistra in prossimità dello sperone sud-ovest della Cima di Nasta superando con una cengia e alcuni brevi canalini l’ultimo tratto roccioso, piuttosto delicato, che si porta su un falsopiano detritico che raggiunge in pochi minuti l’anfiteatro sospeso che contiene il lago glaciale della Nasta (m. 2800).

Aggirato il Lago sulla sponda occidentale, si risale la cengia detritica evidenziata da ometti, raggiungendo dopo circa 10 minuti un bivio. Si tralascia a sinistra la traccia per il canale (via più diretta, ma più impegnativa per la cima) per proseguire sulla destra in direzione del Colletto della Forchetta. Raggiunta la base del canale lo si risale su traccia indicata anche da alcuni ometti, superando qualche facile roccetta fino a raggiungere la sella posta tra la Cima di Nasta e la Cima della Forchetta, da dove si ha un ampia panoramica sul grande bacino artificiale del Chiotas.

Si segue quindi a sinistra, superando subito il tratto più complesso, un passaggio di II grado su un diedro obliquo, quindi si risale su cenge e canalini (qualche passaggio di I grado a tratti esposti), portano ad un colletto erboso da dove un ultimo passaggio su rocce rotte ci conduce ad una sella tra la punta Centrale e la punta Sud della Nasta che si raggiungono in pochissimi minuti (2 h 15′ dal rifugio).

Questa voce è stata pubblicata in Valle Gesso e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...